Intervento di Grazia Galli pubblicato sul numero 357 di Cultura Commestibile del 6 giugno 2020 Dietro la tassa di soggiorno c’è un equivoco da affrontare. Concepita come contributo del turista soggiornante a coprire i costi dei servizi forniti dai Comuni e del mantenimento di beni artistici e architettonici, secondo laContinua a leggere ⇒

Firenze 14 aprile 2020 L’intenzione manifestata dall’Amministrazione di imprimere un deciso cambiamento al modello di sviluppo di Firenze non può che essere accolta con favore da chi, come noi, ha faticosamente resistito in questi anni nel mantenere nel centro di Firenze la propria residenza effettiva, l’attività e la vita quotidiana.Continua a leggere ⇒